I vantaggi del recupero attivo

Dopo una (o più) grande sessione in cui i muscoli sono stati fortemente stressati, il recupero attivo permette di essere ossigenato e promuovere l’eliminazione delle tossine. Inoltre, permette al nostro corpo di non rimanere inattivo ed evitare l’inizio del decondizionamento, in modo che possa continuare durante il prossimo allenamento senza la necessità di “allungamento”. Questo è particolarmente interessante per coloro che prendono due giorni di rottura di fila durante la settimana,o che si allenano solo una o due volte a settimana.
Inoltre, ti permette di rimanere in movimento ed evitare il lasco, così come le gocce morali che spesso ti senti nei giorni in cui non ti alleni.

Non dimenticate di nono tratto !!

Dopo una sessione di bodybuilding, al fine di avviare il recupero metabolico, è interessante lavorare – in aerobica – i gruppi muscolari che sono stati sollicitati. Ad esempio, dopo una giornata di gambe, 10-20 minuti di ciclismo a intensità moderata (dal 30 al 50% del VO2 max) sono raccomandati per iniziare a evacuare le tossine, evitare dolori e recuperare più velocemente. Prima di andare alla doccia, non salteremo un momento di calma, con alcuni tratti passivi, senza intoppi, al fine di diminuire la temperatura corporea e riprendere fiato. Nei giorni in cui non ti alleni, non devi cadere in disattività, o trascurare la tua dieta : sarebbe controproducente. Devi continuare a monitorare la tua dieta, idratazione e avere un minimo di attività fisica, senza cercare intensità o prestazioni, perché devi dare ai muscoli il riposo necessario. Le pratiche in questione hanno pochi vincoli e promuovono la mobilità/benessere.

PUTEE COMPARTIR ESTE ARTÍCULO IN
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email